Un altro ritmo è possibile

Oggi mi piace leggere e ri-leggere i versi di Jorge Riechmann, intellettuale spagnolo (Madrid, 1962) ecologista e pacifista, attento ai fenomeni sociali e capace di denunciare le storture dell’attuale modello di sviluppo, convinto che un poeta non possa distogliere lo sguardo dalle battaglie del presente:

“(…) in un mondo nel quale coesistono l’abbondanza e lo sterminio, ogni poesia è politica; ogni poesia prende posizione (…) all’interno delle lotte, degli orrori e delle speranze del suo tempo”.

Una poesia che sia spazio di resistenza e di lotta, proprio come questa:
“Un altro ritmo è possibile”
 
Un buon verso
non sazia la fame.
Un buon verso
non costruisce un giardino.
Un buon verso
non abbatte il tiranno.
Un verso
nel migliore dei casi riesce
a mozzarti il respiro
(quasi mai la digestione)
e il suo ritmo insinua un altro ritmo possibile
per il tuo sangue e per i pianeti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...