La normalità, il quotidiano…

Mesi e mesi trascorsi con i miei genitori, lunghi pomeriggi a contatto con la loro sofferenza, il distacco e il ritorno a casa tardi la sera con il cuore frantumato…

Ora che non ci sono più, amo rimanere in casa appena posso. Riscopro pian piano il sapore dimenticato della quotidianità, il lasciarmi andare a vivere giornate normali, quelle abbastanza tranquille in cui non succede nulla. Il mio tempo si è come dilatato e mi piace essere immersa in quella normalità confortante, che – come dice Pessoa – “… ha il sapore delle cose che nella vita danno calore.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...