Povera patria… un Paese alla deriva!

Un intero governo allo sbando!
E’ in guerra contro Gheddafi ma senza alcuna convinzione, diviso al suo interno e contraddittorio nelle dichiarazioni rilasciate ai media.
E’ alle prese con l’emergenza sbarchi determinata dalle rivolte arabe del nord Africa e non sa che pesci prendere: Maroni, ministro dell’interno leghista, non si sta dimostrando all’altezza della situazione mentre il suo capo, che è anche un ministro (!), si permette di rispondere in modo arrogante – e in dialetto (“Fora da i ball”) – a chi gli chiede quale possa essere la soluzione.
Berlusconi piomba intanto a Lampedusa dove recita il suo solito show: annuncia che farà aprire un casinò e che comprerà lì una villa!

In Parlamento intanto, la maggioranza, invece di affrontare i complessi problemi di politica estera e interna, cerca di forzare al massimo la mano sul processo breve (sic!) per salvare il premier dai processi in cui è imputato.
Ma non basta: c’è anche chi sta lavorando su un altro fronte delicato per rendere inoffensivi – con proposte vergognose – i talk show che si permettono di esercitare il diritto costituzionale di critica, la libertà di esprimere la propria opinione, una libertà sempre più difficile da esercitare.

Dopo tanti anni di governo, non vedo più dilettanti allo sbaraglio, vedo una cricca disposta a tutto per salvare se stessa, incurante del fatto che l’Italia è sempre più marginale e conta sempre meno sullo scacchiere europeo e internazionale.
In questo sconfortante panorama, la notizia (fonte: Guardia di Finanza) che forse dalla Puglia – la mia regione – la criminalità organizzata sta facendo arrivare a Gheddafi carichi di armi (che si vendono sempre al miglior offerente…), mi fa provare un senso di rabbia che non so dove incanalare: non mi riconosco più infatti neanche nelle forze di opposizione a questo governo, incapaci di creare un fronte unitario ed alternativo a chi sta facendo scempio della legalità, del territorio, della cultura e della formazione.

Sta cambiando in peggio anche l’identità stessa degli italiani, sempre più individualisti, egoisti, litigiosi, paurosi ed aggressivi verso il mondo intero!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...