La mia casa, i miei stati d’animo

Mai come in questo periodo amo ogni angolo di casa mia, dove ogni stanza mi comunica impercettibilmente degli stati d’animo diversi. A volte mi rannicchio in una stanza interna in penombra, altre volte preferisco la luce che entra prepotente dalle vetrate.

...una vecchia trottola, un gatto di legno, la foto di una bimba incontrata in Cina...

…una vecchia trottola, un gatto di legno, la foto di una bimba incontrata in Cina…

Non sto sempre nella stessa stanza, mi piace cambiare e abitare tutto lo spazio a seconda delle fasi che attraverso. Per lunghi periodi non faccio che trascorrere ore nel mio studio, dove – in compagnia dei miei libri (amici e compagni di strada) – me ne sto seduta alla scrivania a leggere e scrivere, navigare in
rete e riordinare il caos, ma anche a rivedere e gustare vecchie cose (ritagli di giornale, ricordi del tempo di lavoro, fotografie mai messe a posto, bigliettini, link da esplorare).

Tanti oggetti della casa dei miei genitori che mi parlano di loro...

Tanti oggetti della casa dei miei genitori che mi parlano di loro…

Poi come se il tempo fosse improvvisamente scaduto, una mattina non entro nemmeno nel mio studio e mi siedo invece al tavolo del salone dove ci sono tanti oggetti della casa dei miei genitori. Lì rimango per giorni, circondata da giornali non letti, taccuini  pieni di appunti che forse non mi serviranno a nulla, calendari di iniziative a cui vorrei partecipare ma che poi lascio che accadano senza muovermi da casa.

Sì, perché questo è un periodo di semi-clausura. Guardo le giornate luminose del nostro settembre meridionale e penso che fino a qualche anno fa avrei dato chissà cosa per avere delle mattinate libere dal lavoro, per uscire e godere della luce autunnale, sedermi ad un bar senza l’incubo del tempo contingentato.
E invece ora me ne sto chiusa nel mio guscio, al riparo da tutto ma non da me stessa, vago da uno spazio all’altro ma tutto avviene dentro di me, trascorro lunghi momenti assorta in un’idea o nel ricordo di un tempo inesorabilmente passato (ma che per fortuna non rimpiango).

La mia casa racconterebbe di me lunghe storie se potesse parlare. Questa che abito è infatti l’unica casa che sento veramente mia e le sono grata perché è uno spazio accogliente, ricco di oggetti importanti per me.  Amo questa casa che mi protegge e mi aiuta a riconoscermi.

Annunci

11 risposte a “La mia casa, i miei stati d’animo

  1. Un abbraccio e un sorriso alla tua bella casa… Casa concreta e casa dell’anima.
    Ciao!
    Chiara

    Mi piace

  2. Anna A. Tomasicchio

    Ti leggo e ti ascolto con immensa dolcezza. Il tuo coraggio e la qualità del tuo raccontarti mi conducono ai “miei” luoghi di trascendenza e del voler andare oltre. Se mi addentrassi nel comunicare ,con più profondità, quanto scritto precedentemente mi attorcilierei nelle mie paure linguistiche di inadeguatezza ed essenzialità. Ciò che chiaramente e gioiosamente posso dirti è UN TI VOGLIO BENE FORTEMENTE FIDUCIOSO.Abbraccione, Anna

    Mi piace

    • Cara Anna, mi piacerebbe molto spendere tutte le parole a mia disposizione per convincerti che ognuno/a di noi ha tante possibilità diverse di comunicazione, non solo le parole…. Non sentirti inadeguata, riesci benissimo ad essere sempre presente ed ora ne ho più bisogno che mai.
      Io so che tu ci sei!
      Un abbraccio

      Mi piace

  3. Ogni oggetto di casa, ogni foto , ogni libro sono momenti di cara memoria, momenti di vita scolpiti nel cuore e nella mente che rivivono con tutta la loro bellezza e la loro forza. La vita nel suo scorrere alle volte non è come la vorremmo, come l’abbiamo pensata: assume contorni diversi e anche spiacevoli, di sofferenza ma è vita. E’ vita per tutto quello ci offre quotidianamente: l’amore del tuo compagno che momento dopo momento sente crescere sempre più dentro di sè l’indissolubilità della propria vita con la tua, l’affetto delle sorelle, del fratello di tutta la famiglia, e anche e soprattutto l’affetto delle amiche che hanno saputo cogliere la profondità del tuo animo. E’ vita per il solo fatto che ogni giorno anche se nuvoloso riappare il sole e la sera si rivede la luna nelle sua varie fasi come i tuopi pensieri. E’ vita anche perchè ti ha chiamato ad affrontare con forza una malattia che stai riuscendo a domare. E’ vita perchè anche se ci sono periodi di “clausura” la tua mente è sempre lì, libera di viaggiare nel mondo e di disegnare un futuro nonostante tutto sorridente, libera di meditare tra libri, articoli, internet e di elaborare risposte tue come al solito puntuali e lungimiranti. E’ vita perchè al tuo risveglio è sempre pronto -come sempre – il bacio del buongiorno del tuo compagno e ogni sera il bacio – come sempre – della buonanotte. Il tempo trascorre con tutti i suoi se e i sui ma, può anche imbiancare i nostri capelli o farli cadere ma certamente è spettatore di un amore che si trasforma, che cresce, che assume connotati nuovi e diversi, più profondo, più intenso e questo amore è vita.
    Il tuo compagno,sempre

    Mi piace

    • Grazie, hai sempre la capacità di ricondurmi all’essenziale! Mi perdo facilmente in questo periodo, come se stessi attraversando il deserto senza guida, ma ci sei tu come stella polare 🙂

      Mi piace

  4. che bello leggerVi!!Mi sento riconciliata con la vita ed i sentimenti!Cristina,se qualche mattina di questo ancor tiepido settembre passassi a prenderti,potremmo fare una piccola passeggiata e sederci ad un bar e prendere un caffè…E’ una cosa che non ho mai fatto,relegata come mi capita spesso nelle prime ore della giornata qui al S.Paolo,ma me ne è venuto il desiderio mentre ti leggevo…Comunque,ti chiamerò!! Un abbraccio

    Mi piace

    • Spero di avere presto la forza di uscire di casa. La caduta dei capelli è una brutta esperienza, soprattutto per chi – come me – era già insicura prima e mai contenta della sua faccia (e del corpo…).

      Mi piace

  5. http://lapozzanghera.wordpress.com/2013/10/08/the-versatile-blogger-award-pero/
    Ciao, vorrei segnalarti che ti ho nominato per il versatile blogger of the year sul mio blog:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...