Siamo in tante, siam più della metà…

Siamo in tante
siam più della metà
lo siamo sempre state
in questa umanità.
Siamo in tante
siam più della metà
ma non contiamo niente
in questa società.

Così cantavano le femministe di qualche decennio fa.
E siamo ancora a quel punto, anche se forse contiamo un po’ di più.
Ma io oggi non ho più voglia di cantare, oggi dobbiamo solo mettere insieme la determinazione e la forza delle donne, quelle fuori dal Parlamento, per imporre quella che è ormai una scelta ineludibile:

donne in bianco

essere finalmente rappresentate anche nel Parlamento della Repubblica italiana, il Parlamento dei nominati, quello che non rappresenta più questo Paese, e che si permette di bocciare vigliaccamente, nascondendosi sotto la coperta del voto segreto, una legge che tende a riequilibrare la rappresentanza di donne e uomini.
Una vergogna senza fine.

Annunci

11 risposte a “Siamo in tante, siam più della metà…

  1. angela garofalo

    condivido Cristina … tu riesci a trovare le parole giuste per essere chiara e trasparente …” oggi dobbiamo solo mettere insieme la determinazione …”

    Mi piace

  2. Cara Cristina, oggi contiamo solo un nano secondo in più, ma la strada è ancora lunga
    Oltre ad essere determinati, dobbiamo essere solidali tra di noi
    E mi spiace ammetterlo ma la solidarietà tra le donne è solo a parole
    Grazie mille, ti auguro un buon pomeriggio
    Baci
    Mistral

    Mi piace

    • Imparare ad essere solidali, sì, ma anche a guarire dal “complesso di Cenerentola”… Ho paura di non essere capace, mi sento inadeguata, non so se riesco a sostenere il peso del successo, sono solo esempi di ciò che ci blocca, fermo restando che la politica in particolare rimane un mondo di lupi e di sciacalli, più che di volpi!

      Mi piace

  3. La storia delle quote rosa distrae tutti da problemi ben più importanti, tipo “cosa portare a tavola e con quali mezzi” . Non sono a favore o contro nessuno, gradirei solo essere rappresentata da persone competenti ed oneste, e non mi importerebbe il sesso. Un saluto.

    Mi piace

    • Anch’io non amo l’idea delle quote, mi fa pensare al panda… ma la rappresentanza politica di quella che è la popolazione, questa mi sembra ormai arrivato il momento di averla. In realtà noi donne abbiamo un rapporto difficile col potere, con il “nostro” potere…

      Mi piace

  4. dobbiamo confrontarci con alcuni semplici,banali dati di fatto:1Questa proposta è marginale,minoritaria nel Paese 2 Gli assetti strutturati del potere NON accetteranno sic et simpliciter bastoni tra le ruote:costituiremmo il classico granello di sabbia che inceppa l’ingranaggio(perverso) 3 Le donne NON votano le donne:anzi,spesso ne sono le più pericolose nemiche!..Rispetto a tutto ciò,per non cadere in depressione..che fare?

    Mi piace

  5. Tenete duro e continuate a lottare, come avete sempre fatto e come fate tutti i giorni. Il mondo ha bisogno di voi, tanti uomini credono in voi. Un solo suggerimento: siate voi stesse, non perdete le vostre caratteristiche migliori per imitare gli uomini, abbiamo bisogno di voi così come siete!

    Mi piace

    • Hai perfettamente ragione, sono proprio le differenze la nostra vera ricchezza. Per questo mi fa rabbia vedere tanta ottusità, in qualsiasi settore le cose stanno cambiando, solo la politica continua ad opporre una resistenza medievale. Siamo ridotte a parlare di quote…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...