Vivere in un limbo

Quand’ero piccola, mi colpiva molto sentir parlare del “limbo”.
Paradiso, purgatorio e inferno mi erano abbastanza chiari, d’altra parte le suore a scuola ci insegnavano a dividere sulla lavagna i buoni dai cattivi.
Tracciavamo sicuri una bella linea verticale con il gesso e come giudici inflessibili guardavano ogni movimento sospetto dei nostri compagni. Molti dei cattivi erano quelli meno simpatici…

limbo

 

Il limbo era invece per me un luogo strano e confuso, un luogo senza luce, senza gioia né dolore. Anche se pensare che ci andavano i bambini morti senza battesimo mi faceva una certa impressione.  Pensavo a tutti i bambini non cristiani del mondo, bambini di tutti i colori, che si trovavano lì tutti insieme senza colpa!

Oggi, a distanza di decenni, il significato di limbo mi è finalmente chiaro, perché mi sembra di viverci.  Le infusioni quindicinali di chemio mi stanno facendo vivere una strana estate: su Facebook immagini a go-go di mari azzurri e annunci (imprudenti) di partenze, mentre io qui a casa combatto con l’astenia e qualche altro effetto collaterale.

“Limbus” per i nostri avi latini era il “margine”, un luogo indefinito, un “non-luogo”. Ecco, io sto vivendo come in un limbo, questo luogo vago, incerto e malinconico, galleggiando piena di pensieri, nell’attesa dell’esame clinico che mi dirà se tutto questo sarà servito a qualc0sa.

Annunci

15 risposte a “Vivere in un limbo

  1. si, è vero. hai ragione è come vivere in un limbo. ci sono passata da pochissimo. e a fatica sto cercando di uscirne, per questo mi aiuta anche avere aperto un blog dove scrivere…
    un abbraccio , è dura ma poi la chemio finisce
    Annamaria
    unazzurrocielo.blogspot.it

    Mi piace

    • Infatti, Annamaria, non vedo l’ora che finisca, anche se sono presa dal timore che l’efficacia sia limitata. Mi è già successo e più passa il tempo, più l’ottimismo della ragione viene eroso.
      Grazie della tua visita. Un abbraccio

      Mi piace

  2. immagino quello che vuoi dire
    ti abbraccio forte forte
    Annamaria

    Mi piace

  3. Ciao Cristina,
    non demordere mai, non dobbiamo mai arrenderci!
    Ti abbraccio forte forte.
    Andrea

    Mi piace

  4. mi sa che tu ed io stiamo avendo un’estate molto simile…

    un abbraccio

    Mi piace

  5. un abbraccio e ti auguro di stare presto meglio…un mio amico sta cominciando e spero che gli resti sempre la tua stessa forza d’animo

    Mi piace

  6. Un abbraccio grandissimo….

    Mi piace

  7. Ti trovo solo ora…..anch’io sono qui nel limbo…..anche la mia è stata una estate piena di cht….piena di effetti collaterali e dubito di buoni risultati…..ora attendiamo questa Tac sapendo che se questa terapia non avrà avuto effetti le opzioni terapeutiche sono al momento 0! …ma…mi sento un po’ meno sola……
    So

    Mi piace

    • Ciao So, anch’io ora mi sento un po’ meno sola. Ho qui i risultati dell’ultima PET, leggermente soddisfacenti per una parte e un po’ meno per un’altra. Ergo, devo continuare la cht fino alla prossima PET (tra 3 mesi). Si va avanti così… Evidentemente la nostra storia prevedeva questa esperienza e la nostra sfida è quella di viverla fino in fondo. Quando farai la prossima TAC?
      Che dirti? In bocca al lupo e continuiamo a mantenere il contatto, ora che il caso ci ha fatte incrociare. Ti va?
      Ciao Cris

      Mi piace

  8. Mi va sì Cris. Faccio la TAC lunedì 15….ma al di là dei risultati penso di abbandonare questa terapia che nel giro di 2 mesi mi ha ridotto un rudere…..sto pure riperdendo i capelli…..ma non è certo il problema più grande….il problema è che al momento sono semi dipendente dagli altri e non lo tollero…..va be ti faccio sapere…..ah io sono di Bologna.
    A presto. So

    Mi piace

  9. Perdere l’autonomia e dipendere da altri, é intollerabile, hai ragione. Ma anche sentirsi un rudere, come mi capita sempre piú spesso, non é una bella esperienza…
    In bocca al lupo e che crepi (il lupo, ovviamente!). Ciao da Bari
    Cris

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...