Archivi del mese: febbraio 2015

“Abbiamo due vite: la seconda inizia quando ci rendiamo conto di averne solo una”. Confucio

A me è successo! Di rendermi conto improvvisamente di avere soltanto una vita, anzi un frammento di vita! E allora qualcosa è cambiato, soprattutto nel mio rapporto con me stessa, con il tempo e con i libri. Con i libri che ho sempre amato, quelli importanti che aprono orizzonti e mondi nuovi, quelli che stimolano a riflettere e a scendere nella parte più profonda del nostro io per capire noi stessi e la società in cui viviamo, i libri che entrano nella nostra esistenza e ne illuminano tratti nascosti.

picasso woman with book

Da quando ho scoperto di avere il cancro, scelgo e cerco di incontrare libri che possano farmi compagnia, libri scritti bene verso cui provo attrazione e affetto. Sono un po’ come le persone care che riescono a farmi sentire meno sola, libri che aprono ferite e raccontano talvolta situazioni tragiche e dolorose, ma dense di significato, come la nostra stessa vita.

Leggo storie che mi coinvolgono e mi sconvolgono, mi tengono per mano in avventure interiori, in un percorso di ricerca e di conoscenza iniziato ormai tanto tempo fa e che vuole testardamente continuare, seguendo strade ignote e che forse non hanno meta.

E’ la mia fame di sapere che non si estingue, fame di leggere e di vivere storie, il piacere segreto di fermarmi a pensare e a ricordare, riportando al presente momenti importanti della mia vita di bambina e di adolescente, di alunna prima e di insegnante poi, la mia vita di figlia, di sorella e di moglie, la mia vita di donna e di cittadina.

Vivo momenti di gioia e di dolore, di pace e di tumulto interiore, invisibili all’esterno, momenti bellissimi di distacco dal rumore del mondo, che non mi proiettano però al di fuori di esso.
Ma spesso proprio nei momenti di maggior dolore cerco (e spero di trovare) intorno a me la bellezza!

Nilesh J. Bhange, fotografo

La bellezza di una pagina, di un’immagine, di versi che sembrano scritti per me, la bellezza di un film o di una musica che accompagna un bel video, la bellezza muta degli oggetti che mi ricordano un viaggio e persone care che non ci sono più.

La bellezza che riesce a trasformare il dolore e a reinventare la vita per poterla vivere (e sopportare).

Annunci