Comunicazione inconscia

Leggendo leggendo, mi sono accorta che il post che segue forse parla anche di me, almeno in questa difficile fase della mia vita. Spesso infatti mi rendo conto che le parole che talvolta cerco di dire, come fossero S.O.S. o messaggi in bottiglia…, non vengono accolte (disturbano, anzi, forse perché esprimono un profondo disagio interiore…).
Sono davvero rare le persone che – quando ti guardano – riescono a cogliere il tuo sguardo e tutto ciò che esso vorrebbe comunicare. Anch’io, come dice Gigi, l’autore di questo post che ringrazio, cerco di sorridere, ma senza fingere, solo… quel mio sorriso nasconde me stessa a chi non (mi) sa leggere!

gecolife

A volte capita di percepire la presenza di persone che comunicano, senza volerlo, qualcosa di importante anche senza che le conosciate, anche se le vedete per la prima volta, anche se non sapete affatto chi sono, perchè misteriosamente stimolano la vostra curiosità, da come si muovono, dagli sguardi che hanno, che non sono adatti a quelle persone con cui si accompagnano in quel momento, perchè c’è un velo di insoddisfazione che voi percepite e quegli altri no. Semplicemente non sono nel contesto adatto a loro. Sanno fingere abilmente e col sorriso, perchè sono forti, sanno che nella vita ci può essere di più di quello che stanno vivendo, ma si vivono il momento e va bene così.
Si capisce che forse sono prigioniere di una situazione che non hanno cercato ma che si fanno andar bene perchè hanno abbastanza forza per reagire ed aspettare che qualcuno, arrivato chissà come e…

View original post 155 altre parole

Annunci

5 risposte a “Comunicazione inconscia

  1. Senza “forse”…ho voluto evidenziare quel sentimento di inadeguatezza che si prova a stare a contatto con persone che sono troppo centrate su loro stesse, senza cogliere la presenza di anime simili che ci stanno attorno, perdendosi occasioni rare e particolari… io le cerco sempre, ovunque vada… 😉

    Mi piace

  2. Anna Adriana Tomasicchio

    Cara Cristina, questa tua comunicazione la sento molto stimolante per contattarsi profondamente con: anima, mente, emozioni…corpo. Ah…
    a quanta complessità, a quanta delicatezza, a quanto acume ed a competenze empatiche, si deve attingere per relazionarsi in modo da com-prendersi…ed io mi sento(dentro,dentro, su ogni villo intestinale) carente ed “impacciata” quando incontro sensibilità “nuove” ed “uniche”. Anche ora che scrivo e vorrei dire tanto, tanto di più mi freno perchè condizionata dai miei limiti umani e linguistici. Cara, di certo so che ti penso quotidianamente e che ti voglio un gran bene associato alla mia grande stima per Cristina amica-collega preziosa. Che sia buona vita, che sia buono il tempo e la …comunicazione. Abbraccio, Anna

    Liked by 1 persona

    • So che mi sei vicina cara Anna e tanto mi basta. Non hai bisogno di molte parole, ti conosco abbastanza bene e sai – tu come me – che si può rimanere unite, indipendentemente dal tempo e dallo spazio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...