… e la chiamano book therapy

Due lunghi mesi di assenza (giustificata...) da questo mio blog, due mesi senza riuscire a scrivere nulla, leggendo i vostri post ma senza commentarli come se non avessi più le mie opinioni e idee. Da due mesi infatti vivo una vita inaspettata anche se temuta: praticamente sempre in casa, preda di una debolezza estrema, afflitta da dolori difficili da tenere sotto controllo, impegnata in terapie necessarie ma debilitanti, cercando di non farmi trascinare in una palude di buio e di silenzio.

Ora, se ripenso a questo periodo mi rendo conto che sono stati i libri che ho letto che mi hanno aiutato a trascorrere le giornate, ad allontanarmi da me stessa (quella parte che stava davvero male), mi hanno fatto bene come se fossero stati una medicina, anche perché sono riusciti a distrarmi e a rilassarmi, facendomi pensare alle vicende dei personaggi e godendo delle espressioni e degli stili di scrittura degli autori.

Certo, ho preferito libri con un intreccio e una trama, quindi soprattutto romanzi, proprio perché avevo bisogno di storie con uno sviluppo da seguire. L’ultimo che ho letto, “I leoni di Sicilia”, è il regalo di un’amica, un libro che forse io non avrei comprato se lo avessi visto in libreria, ma che è riuscito – con le sue 430 pagine, ricche di vicende e di sentimenti umani, e soprattutto ben scritto – a sollevarmi anche l’umore: mi ha fatto viaggiare nel tempo, dal 1799 fino all’epilogo del settembre 1868, raccontando la prima parte della saga della famiglia siciliana dei Florio.

Alcuni dicono che i libri ti salvano la vita, un’affermazione che a me sembra un po’ enfatica: penso però che soprattutto i grandi romanzi sono dei giacimenti immensi in cui puoi trovare la serenità, il coraggio, l’equilibrio e i mezzi per fronteggiare una sofferenza e un dolore, “la letteratura come archivio della condizione umana”.

27 risposte a “… e la chiamano book therapy

  1. Un buon libro è sempre una grande compagnia…auguri di pronta guarigione!

    Piace a 1 persona

  2. Un’archivio della condizione umana e/o una sorgente che con le sue acque lenisce questa condizione da tutte quelle scorie che il tempo va accumulando e lascia nell’animo solchi profondi.
    Ho terminato di leggere Fabio Stassi, Come un respiro interrotto.
    GRAZIE! ♥

    Piace a 1 persona

    • Sto per iniziare un libro ripubblicato dopo molti anni (15): Le furie di Janet Hobhouse. Ho bisogno di parole forti e di una scrittura “speciale”.
      Di Fabio Stassi ho letto anche “L’ultimo ballo di Charlot”, penso che ti piacerebbe. Un caro saluto

      Piace a 1 persona

  3. In ognuno di noi ci sono angoli in cui attingere la forza per andare avanti, per continuare a vedere quella luce che le ombre buie della vita tendono a oscurare e certamente per te, dolce Cristina, la lettura è un ampio spazio in cui immergersi per rafforzare il profondo significato dell’esserci, per gridare “io ci sono e non mollo“: sei un’autentica testimonianza di vita. Grazie

    Piace a 2 people

  4. Buone letture e un abbraccio grande! 😘

    Piace a 1 persona

  5. Ciao Fenice. Ti apprezzo proprio tanto per come sei.

    Piace a 2 people

  6. Si chiama effettivamente in italiano… biblioterapia.
    Ti auguro il massimo.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    Piace a 2 people

  7. brava, è una buona medicina senza retrogusto amaro nè spiacevoli effetti collaterali 🙂
    ml

    Piace a 1 persona

  8. Ho adorato I leoni di Sicilia

    Piace a 1 persona

  9. Come stai? Anche tu immersa nella lettura, perchè strano a dirsi. ultimamente io ho azzeccato veramente tanti titoli

    Piace a 1 persona

  10. Cri, come stai? Come mai così silenziosa?

    Piace a 1 persona

    • Sto male e la TAC mi ha dato proprio oggi il risultato che temevo: la malattia si è estesa ancora in ognuna delle sedi di localizzazione. Riprendo l’immunoterapia, come un’ultima possibilità. Ma, chissà… Grazie mia cara, grazie. Ti abbraccio

      Piace a 1 persona

  11. Ciao Cristina!
    Ho tanto da raccontarti eppure… Non trovo le parole.
    Spero che il mio cuore e il mio blog continuino a parlarti di me.
    Il mio cuore è un libro quasi aperto e lo ritrovi tra le mie pagine elettroniche.
    Come stai ora?
    Ti abbraccio di cuore ❤
    Vicky

    Piace a 1 persona

  12. Ho letto solo ora la tua risposta a ziacris1.
    Vorrei poterti consolare pur con tutti i miei limiti ❤
    Oltre a pregare Dio per la tua preziosa vita che posso fare per te?
    Vicky

    "Mi piace"

  13. no no concordo: i libri ti salvano la vita

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...