Donne in corsa contro la paura

Ieri pomeriggio ho costeggiato lentamente (ero in auto) il “villaggio della salute” allestito in centro dalla Fondazione Komen Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica alla prevenzione contro il tumore al seno. Ho visto gruppi di donne giovani e meno giovani che facevano gruppo, si spostavano da uno stand all’altro, sembravano forti e serene. Stamattina si sta svolgendo la settima edizione della piccola grande maratona rosa, la “Race for the cure”. Vedo già qualche immagine postata su Facebook, un cielo azzuro, palloncini rosa, tante tante donne!

Bari, Race for the cure

Bari, Race for the cure

Guardo un po’ da lontano questa splendida iniziativa che coinvolge sempre più persone e che aiuta le donne a sentirsi meno sole. Io però non riesco ad esserci, non riuscirei forse ad essere serena. “Prevenire è meglio che combattere contro il tempo” ha affermato Lino Banfi, ospite della manifestazione. Ha ragione, ma a me è successa una cosa diversa: mentre facevo prevenzione contro il tumore al seno, sottoponendomi periodicamente ai controlli, si è sviluppato – a mia insaputa – un altro terribile tumore, che silenzioso come un killer professionista mi ha invaso e che solo per un caso ho scoperto.

Non ci sono manifestazioni per il tumore al polmone, che ogni giorno di più colpisce anche le donne, anche quelle non fumatrici come me! Forse è per questo che oggi mi sento un po’ più sola, vorrei che si accendessero i riflettori anche su questo subdolo killer. Quando ancora insegnavo, cercavo di non fare terrorismo (agli adolescenti piacciono i divieti, che sembrano fatti apposta per essere infranti…), ma in maniera serena conversavo con ragazzi e ragazze sulle dipendenze, leggevamo testi e ne discutevamo, stimolavo riflessioni personali e collettive, provocavo domande sul desiderio di mostrarsi più grandi stringendo tra le mani una sigaretta o un bicchiere di vino.

Ripenso di tanto in tanto a quei momenti e spero di aver seminato qualcosa, un pizzico di consapevolezza in più. Ora invece per me è il momento di combattere contro il tempo e contro la paura, senza stand e senza corse…

Annunci

3 risposte a “Donne in corsa contro la paura

  1. Posso essere testimone che hai saputo seminare bene perchè hai seminato la vita ed ora che stai affrontando con coraggio questo male e ne parli con estrema libertà dimostra che non hai smesso di seminare. Parlarne prima ma ancor oggi era ed è un tabù che frena anche le amicizie più care ma tu lo stai rompendo: una ennesima lezione, grazie mia prof. e non è vero che sei sola. Siamo in molti ad esserti vicina.

    Mi piace

  2. “Nessuna fatica e nessun dolore devono impedirci di credere in qualcosa”.
    Forse perchè sono arrivate al momento giusto, queste semplici parole così dense di significato mi hanno fatto bene, me le ripeto per non dimenticarle e per farle mie. Me le ha inviate l’oncologo che mi sta curando non solo con competenza, ma con grande disponibilità umana. Grazie Mimmo!

    Mi piace

  3. Pingback: WALCE – Women Against Lung Cancer in Europe News da Walce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...